Ultima modifica: 22 settembre 2017

Riprendono le lezioni di educazione stradale

Riprendono le lezioni di educazione stradale alla De Amicis di Lissone, grazie al videogioco Drive Safely! di cui si è dotato l’Istituto al termine del precedente anno scolastico 2015-2016.
In seguito alla conclusione della campagna di crowdfunding sulla piattaforma Eppela è stata infatti raccolta la metà del budget stabilito per la realizzazione del videogioco sulla sicurezza stradale e si è quindi ottenuto il cofinanziamento da parte di Fastweb, come previsto dall’iniziativa FastUp School, sostenuta anche dal Miur.
Una società esterna, la Toccafondi Multimedia ha seguito le indicazioni fornite nel corso del precedente anno scolastico dai nostri studenti di 3A e 3C, realizzando così un vero e proprio videogioco a livelli sulla base di un programma preesistente di simulazione di guida sicura. Tutto questo per imparare in modo divertente- secondo la prospettiva dell’edutainment- quanto sia importante rispettare le regole della strada: per totalizzare un punteggio via via sempre maggiore infatti è necessario comportarsi in modo responsabile, guidando in modo sicuro per sé e per gli altri.
Il videogioco così prodotto rimane a disposizione della nostra scuola per la realizzazione di percorsi educativi relativi al tema dell’educazione stradale. Già giovedì 27/10 i ragazzi di 2A lo hanno utilizzato al termine di alcune lezioni teoriche sulla segnaletica e sul rispetto delle regole della strada. In questo modo, grazie al videogioco hanno potuto mettere in pratica quanto appreso, proprio attraverso la simulazione di guida sicura.
Nei prossimi giorni inoltre il progetto di educazione stradale sarà utilizzato anche per fare esperienza di coding: non solo quindi i ragazzi di seconda hanno potuto sperimentare concretamente le conseguenze dei propri comportamenti attraverso le simulazioni davvero realistiche del videogioco, ma potranno anche apprendere in modo semplice e intuitivo i concetti basilari della programmazione. Infatti, il videogioco è anche un editor di livelli, consente cioè di fornire istruzioni per la realizzazione di missioni di difficoltà via via crescente. Divisi in gruppi, i ragazzi lavoreranno in team, per stabilire i livelli e impareranno a gestirne la programmazione attraverso l’editor Backoffice.